Betty&Books

Quando il vibratore scompiglia l’ordine patriarcale

Category Sexy Editorials

Credo che Playboy sia per la filosofia politica contemporanea quello che la locomotiva a vapore fu per Marx.

154

Vittorio e Maria Chiara- IV parte

Aprì l’asciugamano e vidi il suo corpo nudo dal collo, passando per i seni a mele, fino al pube, non particolarmente folto. “Mi piaci. Vuoi rifare la doccia con me?” “Non abbiamo tempo, dobbiamo scappare” “Dove intendi andare adesso?” “Per ora ti dico il più lontano possibile” “Ma hai così fretta” “Senti Vittorio, non siamo ancora abbastanza lontano, Tisi potrebbe ancora trovarci”. “Hai così paura?” “Ha ammazzato il mio prof”

Continue reading…

Vittorio e Maria Chiara #III – Matt Santoro

Questa la III parte del racconto di Matt Santoro, la IV parte la trovate qui Il giorno dopo, mi ritrovai al lavoro al museo di fianco ad Umberto, come sempre, del resto, a controllare i dati sul computer. Passavo ore su quell’odioso monitor, che iniziava a dare fastidio a miei occhi, fino a quando non arrivò una telefonata al mio cellulare. “Sono Marky, sei tu Vic?” “Sì” “Senti, sono in una

Continue reading…

Vittorio e Maria Chiara- Parte II

Questa è la seconda parte del racconto di Di Matt Santoro. La prima parte la trovate qui Vittorio e Maria Chiara- Parte I Si avvicinarono per darle la mano e la fecero accomodare. Una volta che si fu seduta, due ragazzi entrarono nell’’osteria e si avvicinarono a lei. “Senti, Graziani, se ci dici quanto vuoi campioniamo noi il CD-ROM, dai”. Rispose alzando la voce “non è in vendita, so io che usi

Continue reading…

Vittorio e Maria Chiara

Car@ amic@, questa è la prima puntata di un racconto, molto piacevole, che, speriamo, vi terrà buona compagnia. “Vittorio e Maria Chiara”, questo è il titolo, è stato “partorito” dal cuore di un uomo, un amico del B&B, Matt Santoro. Qui di seguito Matt ci racconta qualcosa di lui. Conclude, poi, aprendoci un varco verso il sentiero, che assieme a Vittorio e Maria Chiara, percorreremo, grazie alle sue coinvolgenti parole. Chi

Continue reading…

Alibelle Fra il nulla e qualcosa di più

Era la farfalla più bella. Ali così non se n’erano mai viste. Seta morbida, rosa come l’aurora, su cui la notte aveva pianto due lacrime. Frequentava solo giardini, lei! Giardini ben curati. Quelli dove “è vietato calpestare”e “I cani vanno tenuti al guinzaglio”. Dove il suolo è un tappeto soffice, odoroso e policromatico. Dove pure a me doleva entrare, per la paura di spettinare quella miriade di fili fragili e

Continue reading…

La ballata di Gregor, lo scarafaggio

Dedicata all’esoscheletro che è dentro ad ognuno di noi…     “Stilla di buio su zampe veloci, tremule antenne che ascoltano voci,     vivo tra scarti e putrido olezzo l’anima,sono che porta il ribrezzo.     Fuggo vigliacco dal cielo e dal sole, figlio sbagliato d’un tragico amore   che mi condanna a chieder perdono per essere solo ciò che io sono.   Dai tuoi veleni rinasco più forte,

Continue reading…

Il principe azzurro mi sta sulle ovaie

Dedico questa riflessione sulla Libertà e l’Uguagluanza a tutti color@ che sono stati  ammazzat@ e torturat@,per inseguire queste meravigliose sorelle della  civiltà e del Rispetto. Buon 25 aprile a tutt@ e che tutt@ siano Liber@!!!!!! Il principe azzurro mi sta sulle ovaie. Voglio scappare con l’anarchico che ha tentato di farlo fuori, per liberare il popolo. Voglio fuggire con l’anarchico e la Libertà nel cuore, sul dorso del drago. Il

Continue reading…

La difesa di Giuda

       La difesa di Giuda     Tremanti le membra, il viso sconvolto, fisso lo sguardo sul pallido volto: “Macabro il gioco del tuo genitore, ben disegnato, mio dolce Signore, perché il suo mite, docile agnello, un mostro, doveva condurre al macello. E quel mostro fui io, e dal tragico evento bacio la vittima del tradimento…. Ma fui una pedina sotto il Suo dito, tu invece sapevi…tu m’hai

Continue reading…

Gio, ecco il tuo racconto…e voi che aspettate?

Sono arrivate le prime gocce d’inchiostro a bagnarci delicatamente e noi, liete, le accogliamo, lasciandoci inumidire da queste stille di emozioni e parole, come i fiori con la rugiada. L’amica che ha scritto il racconto che leggerete si firma Gio.Batta ed è anche l’autrice della foto che lo accompagna. DUPLICE VISIONE.   Nacqui in una piccola isola del Nord Europa, in un villaggio di poche case, poca gente, poco tutto…

Continue reading…

Le narici del cuore

Dedicato a mia nonna e al suo Antico Sapere… Scrivo quello di cui mi parla la vita. Per questo, quando racconto la mia infanzia non posso far altro che imbrattare fogli bianchi di lacrime d’inchiostro. Ma, quando la necessità di respirare un po’ d’azzurro diventa vitale, io so cosa fare. Chiudo gli orecchi e gli occhi del cuore e attivo le sue narici, e ad un tratto ritorna quell’odore. L’odore

Continue reading…

La colomba e la cornacchia

La primavera, lieve e serena, cominciava a danzare sul seme bianco e freddo con cui l’inverno aveva ricoperto la terra. Ad ogni sua piroetta esso svaniva scoprendo il ventre nero e molle dell’antica Madre, pronta, di già, a partorire vita nuova. Il cielo, limpido, come l’occhio d’un neonato, lo si poteva respirare. Molte persone, sopratutto i vecchi, alzavano il volto speranzosi verso il creato e respiravano a pieni polmoni quell’azzurro

Continue reading…

Lettera a Babbo Natale

Caro Babbo, sono anni e anni che non ti scrivo, solo ora ho trovato di nuovo l’ispirazione e non lo faccio per chiederti dei doni, ma per parlarti di ciò che io vorrei donarti. E’ da quando sono bambina che ti aspetto al caldo del mio letto e tu mi hai sempre dato buca. Solo ora, a quaranta e più anni suonati, trovo il coraggio di confessarti i pensieri di

Continue reading…

Il tramonto dei due padri

Il sole stà per tramontare, ed io ho smarrito la via del ritorno, stupida Alice del ventunesimo secolo, ho inseguito il bianco unicorno, e ora che ho smarrito anche lui mi ritrovo sola, nell’abbraccio di questo castagneto, dove mio padre giocò bambino. Nel cielo la notte già scopre i suoi seni, immensi, avvolgenti e tutto piano si trasforma,  alla luce della tenebra . La sposa di Morfeo non si è adornata

Continue reading…