Betty&Books

Un approccio alla sessualità libero e consapevole.

Tag Gender Trip

Tracce di femminismo in Euskadi

Agosto 2016. Due essere di genere non identificabile viaggiano a ritmo di furgona assaporando l’aria di montagna delle strade statali, rifiutando per principio le autostrade prive di vita e riempiendosi le orecchie del rumore aggressivo del motore diesel di un vecchio Westfalia rosso appena comprato. Millequattrocento chilometri godendosi le tappe di un viaggio e non di una vacanza verso i combattivi Pesi Baschi. Gender Trip: Diari di viaggio di donne in

Continue reading…

Natural Born Lady Rider

Natural Born Lady Rider è una maratona 48 ore non-stop dedicata all’orgoglio motociclistico femminile! Donne in moto protagoniste di film d’autore, corti e documentari selezionati dalla Rodaggio Film in occasione della maratona 48 ore non-stop promossa da METZELER brand di pneumatici in collaborazione con  Deus Ex Machina Italy e Motorcycle Film Festival. L’evento, all’interno del Deus Leica Theatre si svolge a Milano dal 7 al 9 Novembre 2016. 24 pellicole, provenienti da tutto

Continue reading…

Queering Marocco: ad un mese da Stonewall

Visto che siamo in aria di Pride e meno di un mese ci separa dall’anniversario di Stonewall, penso sia giunto il momento di condividere con voi le mie riflessioni sparse sul mondo LGBT marocchino. Se avete in mente i racconti di Paul Bowles o di Allen Ginsberg che si bevono un the alla menta con il loro toy boy nel Petit Socco di Tangeri a metà novecento, toglieteveli dalla testa.

Continue reading…

Arad. Riviste pour femmes, che passione!

Ok lo so, lo so a febbraio avevo detto “rubrichetta a cadenza variabile”, poi il tempo mi è sfuggito di mano. Sono pessima. Comunque GIURO sul mio sex toy del cuore che d’ora in avanti cercherò di fare la donna seria e di scrivere con una certa regolarità. Siate comprensiv@! Bando alle ciance, veniamo al racconto di oggi. Qualche giorno fa sono andata dall’estetista. In un altro post vi racconterò

Continue reading…

Hammam: istruzioni per l’uso

Inauguriamo oggi una rubrichetta a cadenza variabile su genere, corpo, femminismo ed altre amenità dal Marocco dato che la sottoscritta ci passerà parecchio tempo nei prossimi mesi. E da dove meglio cominciare se non dall’hammam? Per prima cosa toglietevi dalla testa l’idea di luogo silenzioso e di relax che abbiamo importato in Europa. Donne e uomini avvolti in asciugamani bianchi che sorseggiano the comodamente seduti su calde lastre di marmo? Niente

Continue reading…