Betty&Books

Quando il vibratore scompiglia l’ordine patriarcale

Gravidanza e lombosciatalgia

Baba ci scrive:

Il secondo mese di gravidanza ho iniziato a soffrire della famigerata lombosciatalgia.  Osteopatia, agopuntura, piscina e tanto paracetamolo non hanno evitato la mia immobilità durante il nono mese. Certo avevo un pancione alieno, abnorme, gonfiato dal diabete gestazionale. Poi ho partorito e il dolore non è passato per uno, due, tre anni.

Sono stata dall’osteopata, almeno tre a dire il vero. Una in particolare arriva a dirmi “il tuo corpo è fermo alla gestazione, o vai dalla psicologa o ne fai un altro”. Ho pianto. Un altro mi distrugge di massaggi dolorosissimi innervosito dalla sua incapacità di trovare l’origine del mio dolore, tra manipolazioni viscerali, vertebrali, le anche, il bacino.

Un chiropratico mi sistema l’osso sacro e sostiene che sia lì l’origine di tutto, nulla. Raggi X, nulla. La risonanza magnetica mostra un assottigliamento tra varie vertebre L4-L5 e L2-L3 che però non spiegano il mio dolore.

Il fisiatra mi visita e siccome nonostante il dolore io riesco a piegarmi perché sono flessibile mi dà uno psicofarmaco. Mi fa fare la tekken terapia che peggiora la mia condizione.

Il primario di ‘stafregna invece ipotizza che ci sia una saldatura tra la parte finale dell’osso sacro e il bacino, inguaribile e inoltre mi appioppa una sindrome a caso di cui non ricordo il nome… quella dei contorsionisti.

Nulla il mio dolore mi atterrisce e mi atterra, non posso correre con mia figlia. Mia nonna corre più veloce. Non riesco a fare sesso e dopo un po’ nemmeno a pensare di farlo.

Alla fine, e spero sia la fine, un posturologo mi dice questo:

il mio cervello durante la gravidanza ha disattivato, come è normale che sia, i muscoli addominali per lasciare spazio al feto ma poi non li ha attivati più.

Tanto che iniziamo una riabilitazione fatta di micro movimenti perché se lo sforzo è troppo gli addominali non rispondono. Sto un po’ meglio e ogni giorno mi impegno a fare gli esercizi che abbiamo trovato insieme.

Se vuoi testare l’effettiva ri-attivazione dei tuoi addominali fai un test molto semplice: in piedi di fronte al muro, testa alta, pancia in dentro e culo basso; mani davanti a te, lasciati cadere verso il muro e datti la spinta con le mani per tornare indietro. Hai sentito muovere qualcosa nella zona x oppure hai sentito schiena/gambe?

Ti auguro la prima!

Baba.

lom·bo·scia·tal·gì·a/
sostantivo femminile
Infiammazione dolorosa delle vertebre lombari e di un nervo sciatico che da esse si diparte.

Se sei interessata ad approfondire questo argomento i commenti qui sotto sono aperti. Se invece vuoi condividere la tua storia scrivici (mettendo come oggetto Il mio corpo) e la pubblicheremo.

284
Photo By: Aitch